Albero di Natale fatto in casa

Questo post è dedicato a chi, come me, non è mai stato un fanatico del fai da te ma adora lavorare coi suoi piccoli.

Quest’anno ho deciso di cedere alle insistenze delle maestre di mio figlio e di cimentarmi nella realizzazione di un alberello di Natale da portare in classe.
Non ho mai amato molto il fai da te, forse perché non sono mai stato particolarmente bravo. Quindi mi sono sempre defilato.
Questa volta però l’ho vista come una nuova occasione per costruire qualcosa insieme a mio figlio che, a 4 anni, ormai si diverte a realizzare qualsiasi cosa e riesce realmente a fare la sua parte.
Quindi sono partito con la mia solita metodologia: ore di estenuanti ricerche online, tutorial su youtube, valutazione dele possibilità e dei costi per uscirne con una selezione di due o tre suggerimenti che ho combinato e modificato in base ai materiali che ho trovato alla coop.

Abbiamo finito per realizzare 3 alberelli: 2 di corda e 1 fatto con un calice rovesciato.

1) Procedura per alberi di corda

Materiale per l’albero:

Foglio da disegno A4 semirigido
Pellicola alimentare
Vinavil
Barattolo di colore verde già pronto per carta
vecchie riviste su cui appoggiare tutto il materiale
2 vasetti vuoti dello yogurt o comunque due vaschette di plastica
2 pennelli con setole larghe 3 cm circa
1 rocchetto di spago non colorato
1 rocchetto di spago rosso
Forbici
Scotch

Materiale per gli addobbi:

Perline alimentari argentate
Palline albero di natale piccole
Glue marker: pennarelli contenenti colla e brillantini
Cartoncino colorato
Pennarello evidenziatore bianco
Mollettine colorate
Fiocchetti da regalo
Ghirlanda da addobbo albero color argento piccola

Istruzioni

La prima cosa da fare è arrotolare il foglio da disegno a forma di cono, ritagliandolo opportunamente in modo che stia in piedi.
Poi lo si riveste di pellicola e la si fissa con lo scotch.
Si versa il vinavil con un po’d’acqua in un vasetto e si mescola con un pennello.
Una volta resa un po’ più liquida la colla la si cosparge su tutta la pellicola col primo pennello.
Quindi si prende lo spago e lo si arrotola attorno al cono salendo e scendendo e incrociando il filo su se stesso.
Quindi si pennella abbondantemente di colla il filo arrotolato sul cono.
Occorre aspettare un giorno perché la colla si asciughi.
Il giorno dopo si può staccare il cono dalla corda prestando attenzione a non deformare il cono di corda che si è così formato.

Se si è usato il filo colorato (albero rosso nella mia foto) si può procedere alla sistemazione degli addobbi, altrimenti basta versare un po’ del colore pronto nell’altro vasetto e, con l’altro pennello, si dipinge la corda.
Si aspetta un altro giorno affinché il colore si asciughi e poi si addobba.

Noi abbiamo incollato sulla corda alcune palline alimentari, abbiamo messo qualche molletta colorata e fiocco da regalo e le mini palline da addobbo.
Abbiamo poi disegnato e ritagliato delle palline di Natale e dei pacchi regalo sul cartoncino colorato. Li abbiamo colorati con l’evidenziatore bianco e con i glue marker e abbiamo ottenuto palline e pacchetti coloratissimi e pieni di brillantini.
Una volta asciugata la colla brillantinata abbiamo incollato anche questi sull’albero.
Alla fine abbiamo arrotolato lo striscione argentato attorno all’alberello.

2) Procedura per albero con calice rovesciato

Materiale per l’albero:
Calice da spumante in plastica
Rocchetto di fettuccia colorata

Materiale per gli addobbi:
Perline alimentari argentate
Ghirlanda da addobbo albero color argento piccola

Istruzioni

Prendere un calice da spumante in plastica usa e getta. Io ne ho usato uno con il calice separato così non ho dovuto tagliarlo.
Ho preso un rocchetto con una fettuccia di tessuto colorato.
Ne ho tagliato tanti pezzi di qualche centimetro: quanto basta per farne degli anelli che ho poi incollato al bicchiere in cerchi sovrapposti.

Una volta asciugata la colla abbiamo incollato alcune palline alimentari su parte degli anelli.
In cima abbiamo appiccicato un fiocchetto da regalo.
Abbiamo tagliato una parte della ghirlanda e l’abbiamo incollata, a mo di coda di stella cadente, al fiocchetto regalo.

Abbiamo ottenuto tre alberelli un po’ storti e tutt’altro che perfetti ma il bello è che buona parte del lavoro l’ha fatta mio figlio.
Questi sono i nostri alberelli sbilenchi!

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: